Oltre il tuo Orizzonte
printprintFacebook
 
 



visualizza versione mobile
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Iniziare il cammino spirituale

Ultimo Aggiornamento: 20/07/2017 10.41
20/07/2017 10.41
 
Email
 
Profilo
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.931
Amministratore
- cos'è il cammino spirituale?

Il cammino spirituale è un processo in cui si opera un cambiamento di rotta, si dirige la propria vita per seguire la luce, che è Dio. La vita spirituale inizia con la volontà di non commettere peccati e con il pensare che esiste un Dio che non è una entità astratta, ma reale, e vive accanto a ciascuno di noi.
Credere in Dio, infatti, è una scelta personale, che può partire come una semplice supposizione. È vero che la fede è un dono, ma è un dono che Dio dà a tutti, sta a noi scegliere se coglierlo o meno. Una volta che si decide di dare una possibilità a Dio, inizia il processo per cercare di conoscerLo.
Seguire Dio non significa in nessun modo non essere liberi, ma anzi è l'unica via per esserlo totalmente. Nella vita di tutti i giorni, nel mondo, siamo quasi completamente privi di libertà. Siamo condizionati dalla moda, dalla cultura, a volte dai pregiudizi, dai mass media e dalle persone che ci circondano. Il nostro pensiero non è mai libero.
La strada verso Dio invece è la strada che porta alla Verità, e la verità rende liberi. Anche nello stadio massimo di devozione, in cui ci si abbandona a Dio per compiere la Sua volontà, noi siamo assolutamente liberi, perchè la scelta è stata nostra.


- perché intraprendere un cammino spirituale?

Gesù dice: "io sono la Verità, e la verità vi farà liberi."
Allontanarsi dalla Verità, che è Dio, porta inevitabilmente alla schiavitù, all'insoddisfazione, all'infelicità. Dio è la fonte del vero amore, e solo con la sua scoperta si può trovare la pace e la serenità interiore, tutte cose che il mondo da solo non può dare.
Non è facile essere consapevoli della propria infelicità, perché tendenzialmente non si è spinti a fare un'analisi interiore di sé. Il mondo esterno è pieno di rumore, di impegni, di cose da fare assolutamente anche nel tempo libero, di divertimento sfrenato. Queste cose non lasciano spazio alla meditazione e molte persone si ritrovano insoddisfatte della propria vita, con un malessere che non sanno spiegarsi e che cercano di sopire con ogni sorta di attività.

Nessuno di questi rimedi è efficace, perché è il nostro spirito che soffre, e per risollevarlo occorre riscoprire la realtà spirituale, tramite la quale si può veramente stare bene e trovare la pace.

Il cammino spirituale consiste quindi per prima cosa nell'analisi di sé stessi, nella scoperta dei propri punti deboli e difetti.
Quando si è convinti di dover cambiare qualcosa nella propria vita per essere felici, si deve anche capire che cosa concretamente deve mutare in noi. La società tenta ogni giorno di soffocare lo spirito e spingerci nella direzione opposta, perché induce a pensare che la propria felicità dipende da circostanze esterne, come la posizione lavorativa, il guadagno, la stima degli altri, il successo e così via. Invece la felicità è un attributo che viene dal proprio intimo e non la si può trovare in nessun luogo e con nessun mezzo se non con la via spirituale. Dio accorre in aiuto in questo processo perché, avvicinandosi a Lui con la preghiera, illumina lo spirito rendendolo cosciente di quei difetti e vizi che occorre abbandonare per tornare ad essere liberi.

- da dove cominciare?
1. fare un atto di volontà, in modo da essere costanti anche quando la quotidianità porta a distrarsi o a pensare di non avere tempo. La fede consiste nella volontà di chi crede (S. Agostino).
Ribadisce Sant'Alfonso Maria de Liguori: "Per farsi santi è necessario aver desiderio di farsi santi: desiderio e risoluzione. Alcuni sempre desiderano, ma mai cominciano a metter mano all'opera". Non ci si deve quindi scoraggiare se durante il cammino ci sono ostacoli o momenti di difficoltà. Ciò che conta è riuscire a risollevarsi e con determinazione ripartire senza darsi per vinti.

2. chiedere aiuto con la preghiera: la fede è un dono di Dio che va chiesto in continuazione. La preghiera è dunque un elemento cardine del cammino spirituale, senza di essa non si può sperare di andare avanti, perché è con la preghiera che ci si avvicina a Dio, si colgono i Suoi insegnamenti e si impara a conoscerLo. "Nella preghiera avviene la conversione del cuore..." (S. Agostino).

3. imparare a conoscere la Parola di Dio per capire quale sia la Sua volontà: molti credenti non leggono mai le Scritture, poiché vedono la fede come un rapporto personale con Dio che non necessita di essere approfondito. All'inizio del percorso spirituale può essere utile riflettere più su sè stessi e non forzare troppo la mano con uno studio che potrebbe appesantire lo slancio di fede, ma con il tempo diventa necessario leggere il Vangelo e le Scritture, altrimenti si rimarrà sempre in balia delle proprie idee personali, con il rischio di non capire ciò che Dio ci chide. Infatti, come si fa a conoscere Dio se non si legge la Sua Parola? E come si fa ad amare ciò che non si conosce? La fede si eprime amando Dio, per amare Dio è necessario conoscerLo, e più Lo si conosce, più Lo si ama.
Non occorrono grandi sforzi, basta leggere anche poche pagine ogni giorno, magari con l'aiuto di un libro spirituale. In poco tempo ci si ritroverà ad aver fatto grandi progressi.

Tutte queste cose sono concatenate, infatti con la preghiera si chiede aiuto a Dio per mantenersi costanti e con volontà ferma; sempre la preghiera è necessaria per comprendere le Scritture, perché solo lo Spirito Santo può davvero istruire l'uomo.

- come capire se si è intrapresa la strada giusta?

A questa domanda risponde Dio stesso. Infatti nel Vangelo leggiamo che Gesù, e in seguito anche gli apostoli, compie miracoli affinché le persone gli credano. Unisce la sua testimonianza spirituale ad una testimonianza materiale. Quando Giovanni Battista vuole sapere se Gesù è il Cristo di cui parlano le scritture, Gesù risponde: "Andate e riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito: i ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi vengono sanati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunziata la buona novella."
E lo stesso lo ritroviamo negli atti degli apostoli, dove si narra che essi compivano moltissimi miracoli in nome di Gesù e le folle si convertivano.
Dio vuole manifestarsi, farci sapere che è presente nella nostra vita, che stiamo imboccando la strada giusta. Allora nella preghiera si trovano una pace nel cuore e una gioia mai provati prima: è Dio che ce la regala per farci sicuri di Lui.

Il progresso spirituale opera una trasformazione in noi: pian piano le cose materiali ed esteriori perdono di importanza, ci si distacca sempre più dal mondo, sperimentando una libertà e una serenità che un tempo si credevano impossibili da provare. La ricerca delle cose eterne, della conoscenza di Dio e del suo amore diventano il fulcro della propria esistenza e ci si trasforma così in persone spirituali.


Per approfondire:

- F.A.Q. - domande frequenti sulla fede

- Inizio del cammino spirituale - come iniziare a credere

- La preghiera: il nutrimento dell'anima (come e perché pregare)

- Il combattimento spirituale

- I miracoli


Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

 

 mobile
visualizza versione mobile

Blog gruppo di preghiera M. I.Instagramtwitter

Se il tuo cuore è ansioso di fare qualcosa per i fratelli e desideri entrare in questo mondo di luce,  puoi supplicare con ardore il Signore. La preghiera è una delle più alte forme di carità. Se poi cerchi altri meravigliosi fratelli che possono unirsi a te nella preghiera in un cuore solo, allora visita il sito del Monastero Invisibile di carità e fratellanza. Lì troverai una famiglia disposta ad accoglierti a braccia aperte...











 Copyright © 2007 - 2018 Oltre il tuo Orizzonte. All rights reserved.
 

Home Forum | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 09.21. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com